Loading

In un lavoro di gruppo interviene il valore aggiunto del gioco di squadra. O almeno dovrebbe.

Impegno, motivazione, senso di responsabilità e maggiore produttività sono alcuni degli elementi che un ambiente di lavoro collettivo e interdipendente può promuovere. Scopriamo meglio questi importanti concetti con qualche domanda a cui cerchiamo di rispondere per chiarire i diversi punti di vista.

Per iniziare, cosa si intende con gruppo? Un gruppo è un insieme di due o più persone che condividono un obiettivo comune che li porta a qualche forma di interdipendenza tra di loro.

Perché la maggior parte delle persone è più improntata all’individualismo rispetto al lavoro di squadra? 

Possiamo dare una spiegazione facendo riferimento alle differenze principali tra le due culture:

  • i membri della cultura individualista, più facilmente riscontrabile in paesi occidentali come il nostro o gli Stati Uniti, sono portati a pensare esclusivamente per se stessi e a fare di tutto per primeggiare come individuo; 
  • nelle culture collettiviste, come quelle orientali, i membri collaborano e cooperano insieme in modo più spontaneo verso il raggiungimento di obiettivi comuni. Sono caratterizzate dall’essere collaborazioniste tanto nella vita privata, quanto negli scambi sociali, atteggiamento che li porta ad essere anche più conformisti rispetto alle culture individualiste.

È meglio un lavoro in squadra o un lavoro individuale?

L’individualismo e il collettivismo sono comunque entrambi fondamentali quando si parla di lavoro: l’individualismo può essere definita come un’ideologia che promuove l’importanza dell’individuo e della sua libertà di scelta e di azione, mentre il collettivismo pone l’accento sulla cooperazione e sulla collaborazione tra le persone.

Caratteristiche degli approcci individualista e collettivista sul lavoro

Un atteggiamento individualista è caratterizzato da un’eccessiva sicurezza in sé stessi e dal mettere i propri interessi e obiettivi personali davanti a quelli del gruppo, a non condividere le proprie conoscenze e risorse con gli altri membri del team, portando ad essere molto più competitivi e creare conflitti tra i colleghi, rendendo l’ambiente di lavoro stressante.

Questo può portare ad un senso di alienazione e isolamento, poiché ogni membro si preoccupa solo del proprio successo, senza considerare gli altri membri del gruppo.

Un atteggiamento collettivista, oltre a mettere in risalto l’importanza del lavoro di squadra e della cooperazione tra i membri del team, permette ad ogni persona di apportare un contributo importante per il successo dell’intero team, favorendo un ambiente di lavoro più rilassato e collaborativo.
Inoltre, gli approcci collettivisti spesso promuovono la creazione di relazioni di fiducia tra i membri del team e incoraggiano la condivisione delle conoscenze e delle risorse. Ciò porta ad una maggiore coesione all’interno del gruppo e ad una più elevata motivazione individuale, poiché ogni membro si sente parte di un progetto comune.

Interdipendenza di un team

L’interdipendenza sul lavoro si riferisce alla collaborazione reciproca tra le persone e i membri del team, in cui le attività di ciascun individuo sono integrate e interconnesse per raggiungere un obiettivo comune. In un ambiente di lavoro interdipendente, gli obiettivi individuali vengono integrati e allineati con gli obiettivi del team e dell’organizzazione nel suo complesso.

Quali sono i vantaggi dell’interdipendenza sul lavoro?

  • promuove un ambiente di lavoro collaborativo
  • aumento dell’efficienza e della produttività;
  • può portare a soluzioni innovative e creative, grazie all’interazione di idee e competenze diverse;
  • aiuta a creare un senso di responsabilità collettiva.

Inoltre, una comunicazione efficace, una buona coordinazione e la leadership sono fondamentali per garantire un gruppo di lavoro proattivo e collaborativo. La comunicazione adeguata tra i membri del team è essenziale per garantire che ogni persona comprenda i propri ruoli e responsabilità, nonché per risolvere eventuali problemi o malintesi; una forte leadership può aiutare a motivare i membri del team a lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi comuni e prevenire eventuali conflitti.

Anche la coordinazione è un aspetto importante, poiché ogni persona del team deve lavorare in modo coordinato per poter raggiungere gli obiettivi comuni, sapendo cosa fare e quando farlo, in modo da prevenire la dipendenza eccessiva di un membro del team sugli altri.

L’idea di lavorare in squadra è ciò in cui credi?

Allora la strategia ideale potrebbe essere quella di trovare un equilibrio tra le due ideologie, in modo da creare un ambiente di lavoro che promuova sia l’indipendenza individuale che la cooperazione di gruppo.

Puntare sul gioco di squadra può portare un valore aggiunto all’interno del team e dell’azienda, avvalendosi anche di un leader in grado di mobilitare e guidare gli altri componenti per aiutarli a conseguire gli obiettivi. Organizzare momenti formativi anche fuori dal contesto lavorativo per condividere nuove idee e progetti può essere un’occasione per rendere il gruppo più coeso e maggiormente orientato all’ascolto dei pensieri e dei bisogni degli altri.

Conosci il metodo AGILE?

Il metodo di lavoro agile è un approccio collaborativo e flessibile, che si basa sulla comunicazione e sulla collaborazione tra i membri del team per raggiungere gli obiettivi di un determinato progetto.

Il valore fondamentale di questo metodo di lavoro, nello specifico caso del lavoro in gruppo, è l’importanza rivolta alle persone, ossia i membri del gruppo, e alle loro interazioni. Le persone e le interazioni sono più importanti dei processi e degli strumenti: dando maggiore valore alle relazioni e alla comunicazione fra gli attori che partecipano al progetto, le connessioni diventano la risorsa migliore, come un brainstorming continuo per condividere i progressi e identificare eventuali problemi.

La formazione di team di lavoro piccoli e auto organizzati consente ai membri stessi di collaborare più facilmente tra loro, di condividere le conoscenze e le esperienze e di assumere decisioni in modo autonomo e tempestivo. Inoltre, i team polifunzionali, composti da membri con competenze diverse, possono lavorare contemporaneamente, in modo interconnesso ottimalizzando i processi e aumentando così l’efficienza e la qualità del lavoro svolto e la produttività.

Dal nostro punto di vista l’interdipendenza sul lavoro è un elemento essenziale per il successo di qualsiasi progetto. La collaborazione tra i membri del team, la comunicazione efficace, l’approccio flessibile e la condivisione delle conoscenze sono tutti fattori chiave per creare un ambiente di lavoro efficace ed efficiente, più rilassato, armonioso e collaborativo, dove i membri del team si sentono valorizzati e possono contribuire al successo del progetto in modo significativo.

Awesome Works
Awesome Works

Potrebbe interessarti anche...

@ W&D 2.0 srl – P. IVA IT02531510390

W&D 2.0